Guadagnare la vetta.

Dopo tanto tempo in cui per vari motivi non ho scritto nulla, verrebbe da fare un articolo sui massimi sistemi, qualcosa che compensi l’attesa. Allora nasce spontanea una domanda: di cosa è importante parlare? Gli articoli sulla metafisica sono più importanti degli articoli su piccoli fatti quotidiani? Certo che sì e certo che no. Certo che sì perché, in fin dei conti, anche gli articoli sui fatti quotidiani, acquistano significato, nonché il diritto ad essere pubblicati sul mio blog, proprio perché rimandano a qualcosa di grande, di altro, qualcosa che va oltre la vuota fattualità a cui tanti mediocri romanzi moderni ci hanno abituato. Qualcosa che assorbe il nostro sguardo, qualcosa che riempie lo specchio delle nostre menti permettendoci di riflettere, qualcosa che ci appaga come uomini.

Certo che no perché in fin dei conti non conta quello che io posso dire, ma quello che voi potete vivere. Posso scrivere pagine o poche righe, ma il punto non è questo, il punto è cosa potete estrarre voi da un testo. San Tommaso diceva di non guardare a chi lo dice, ma a cosa dice. E questa è una grande verità. Ciò che conta è solo il piccolo aiuto che io posso dare al vostro intelletto (e, dialogando, voi al mio); come una piccola pietra in una parete di roccia: aiuta, ma la fatica è di chi scala. Nessun altro può guadagnargli la vetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *