Liberiamo la Bibbia!

[Per aderire alla campagna commenta il post direttamente dalla mia pagina Facebook attraverso il link diretto al post, quando avremo raggiunto un numero sufficiente di adesioni, inoltreremo la richiesta alla CEI.]

Visto che:

a) è compito del fedele Cristiano Cattolico di annunciare il Vangelo;

b) è compito del fedele Cristiano Cattolico di rispettare le leggi dello Stato in cui vive;

e considerato che:

a) è prassi dei fedeli Cristiani Cattolici di utilizzare il testo della Bibbia approvato dalla Chiesa per fini non commerciali;

b) si trovano in Internet testimonianze di persone che hanno contattato la CEI per utilizzare e diffondere la nuova traduzione del 2008, senza alcuna risposta (es. qui);

Chiediamo che la traduzione della Bibbia CEI del 2008 venga rilasciata sotto licenza CC BY-NC 3.0 IT, cioè sia possibile, esclusivamente per fini non commerciali, riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare quest’opera; e sia inoltre possibile creare da essa opere derivate (quali ad esempio: traduzioni, adattamenti ad un altro media, riassunti, ecc…).

I fedeli Cristiani Cattolici si trovano oggi nella situazione di non poter diffondere la versione cattolica ufficiale corrente della Bibbia senza violare la legge dello Stato, dunque senza peccare. Pertanto non dispongono nemmeno dello strumento più basilare per l’evangelizzazione della rete.

Se sei d’accordo con questa campagna commenta il post direttamente dalla mia pagina Facebook attraverso il link diretto al post, quando avremo raggiunto un numero sufficiente di adesioni, inoltreremo la richiesta alla CEI. Assieme possiamo farcela, per la gioia dell’anima di molti. Adesso è il momento.

BiancoFulmine

3 pensieri su “Liberiamo la Bibbia!

  1. Aggiornamento importante: pare che il copyright sia di proprietà della Fondazione di religione “Santi Francesco d’Assisi e Caterina da Siena”, retta da cinque membri nominati dalla Presidenza della CEI (Statuto art. 5) il cui scopo è “di promuovere, organizzare, sostenere l’attività pastorale nelle sue varie forme, con particolare riguardo al coordinamento dei comuni interessi apostolici dell’Episcopato italiano nel campo dell’evangelizzazione, del culto, della catechesi, della carità, della cooperazione missionaria, della formazione del clero, della cura delle anime, dell’educazione alla concezione cristiana della vita e al giudizio sugli eventi alla luce della fede.” (art.3). Ringrazio il proprietario (Evangelico) di http://www.laparola.net/ per le informazioni sul copyright.

  2. peccato la “domenica XLIV” nel Messale Romano non esista!! ma certo vi era noto!! la preghiera di Leone Magno è certo incompleta e così come riportata ne travisa completamente il senso!! Cattolici?? Magari citate anche esattamente la fonte (Sermone, …) e da quale testo pubblicato (se esiste).
    Grazie

    • Il numero si riferisce al numero della preghiera che abbiamo pubblicato (procediamo progressivamente) non al Messale Romano. Peccato vedere una persona con tanto astio.
      Non so a quale preghiera ti riferisci visto che hai lasciato il commento in un’altra sezione, in ogni caso potrebbe essere meglio citare la fonte, ma non pubblichiamo le preghiere per fare trattati (per cui è giusto e sacrosanto avere il dato preciso da verificare), ma solo per dare alle persone un momento per Dio. Una certa ossessione positivista non ha senso di essere in un momento di preghiera che non si pone grandi obbiettivi se non quello di darci un po’ di tempo per donare noi stessi.
      Ti ringrazio di essere intervenuto e ti auguro una buona vita.
      BF
      Sia Lodato Gesù Cristo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *