Preghiera della domenica XX – Per la propria famiglia

Signore Gesù, che hai voluto vivere per trent’anni nel seno della santa famiglia di Nazaret, e hai istituito il sacramento del matrimonio perché le famiglie cristiane fossero fondate e unite nel tuo amore, ti prego di benedire e di santificare la mia famiglia.
Rimani sempre in mezzo ad essa con la tua luce e la tua grazia. Benedici le nostre iniziative e preservaci dalle malattie e dalle disgrazie; donaci il coraggio nei giorni della prova e la forza di portare insieme ogni pena che incontriamo.
Accompagnaci sempre con il tuo divino aiuto, perché possiamo compiere con fedeltà la nostra missione nella vita terrena per ritrovarci poi uniti per sempre nella gioia del tuo regno. Amen

All’interno della famiglia è forte la presenza di Dio, dal momento in cui gli sposi si uniscono nel vincolo del matrimonio e decidono di amare Dio percorrendo questa strada la Grazia scende su di essi. La famiglia è vocazione. È vocazione per gli sposi che hanno scelto di crearla e può essere il sostegno per quella che sarà la vocazione dei loro figli. Maria e Giuseppe non si sono sposati sull’onda del sentimento, ma hanno ascoltato la voce di Dio, si sono fidati e affidati a Lui; non hanno cresciuto Gesù come se fosse il “loro” figlio, ma hanno cresciuto il figlio di Dio, accettando le scelte che essere figli di Dio può comportare; non si sono lasciati nonostante le difficoltà e le sofferenze che l’essere genitori comporta ma si sono completamente donati e sacrificati per Gesù e per Dio. Vivere cristianamente la famiglia significa seguire i passi della Santa Famiglia, modello perfetto che Dio ci ha voluto regalare. Non può esserci vera famiglia cristiana se non la si vive come vocazione, se non si pone a capo della famiglia Dio o lo si perde lungo il cammino.

Buona domenica a tutti.