L’insostanzialità della definizione

La nostra epoca è ossessionata dalla parola scritta. Qualunque cosa corre su carta. Ad esempio la giustizia è ridotta alle definizioni, non importa ciò che è giusto, importa ciò che il legislatore è riuscito ad esprimere nelle sue definizioni del giusto. Tuttavia le definizioni non sono e non saranno mai la cosa. Infatti quello che avete visto aprendo questa pagina non è un cubo, è il disegno di un cubo. Ed il disegno, proprio come la definizione, si serve di due dimensioni per descrivere un oggetto a tre dimensioni. A ben vedere sul foglio ci sono solo linee, il cubo è nella nostra mente. Vedere il cubo oltre le linee è ciò che si definisce intelletto: riflettere un concetto che l’immagine non può contenere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *