Preghiera della domenica XXXV – Preghiera di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori

Signor mio Gesù Cristo,
che per l’amore che porti agli uomini,
te ne stai notte e giorno
in questo Sacramento,
tutto pieno di pietà e di amore,
aspettando, chiamando ed accogliendo
tutti coloro che vengono a visitarti,
io ti credo qui presente
nel Santissimo Sacramento dell’altare.
Ti adoro nell’abisso del mio niente
e ti ringrazio di quante grazie mi hai fatto,
specialmente di avermi donato te stesso
in questo Sacramento,
di avermi data per avvocata la tua Santissima Madre Maria,
e di avermi chiamato a visitarti in questa chiesa.

Io saluto, oggi,
il tuo amantissimo cuore
e intendo salutarlo per tre fini.
Primo,
in ringraziamento di questo gran dono;
secondo,
per compensarti di tutte le ingiurie
che hai ricevuto da tutti i tuoi nemici
in questo Sacramento;
terzo,
intendo con questa visita
adorarti in tutti i luoghi della terra,
dove Tu, sacramentato,
te ne stai meno riverito
e più abbandonato.

Gesù mio,
io ti amo con tutto il cuore:
mi pento di aver, per il passato,
tante volte disgustata la tua bontà infinita.
Propongo con la tua grazia
di non offenderti più per l’avvenire
e, al presente,
miserabile quale sono,
mi consacro tutto a te;
ti dono e consacro la mia volontà,
gli affetti, i desideri e tutte le cose mie.
Da oggi in avanti
fa tu di me e delle mie cose tutto ciò che ti piace.
Solo ti chiedo e voglio il tuo santo amore,
la perseveranza finale
e l’adempimento perfetto della tua volontà.

Ti raccomando le anime sante del Purgatorio,
specialmente le più devote
del Santissimo Sacramento
e di Maria Santissima.
Ti raccomando ancora
tutti i poveri peccatori.
Unisco infine, salvatore mio caro,
tutti gli affetti miei con gli affetti
del tuo amorosissimo cuore
e così uniti
li offro al tuo eterno Padre
e lo prego in nome tuo che,
per tuo amore,
li accetti e li esaudisca.

Buona domenica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *