Con un poco di zucchero la pillola va giù e non risale più…

Non mi sto riferendo alla bella canzone cantata da Gigliola Cinquetti, mi sto riferendo ad una tendenza perniciosa (soprattutto contemporanea) per cui prendiamo una persona che si è distinta in qualche campo e gli mettiamo in bocca ciò che vogliamo. La addolciamo per usarla come fosse un prestafaccia dalle idee logore e fuori moda. Questo in particolare accade con i santi, persone qualunque li prendono, tradiscono il loro messaggio e li usano come inserzioni pubblicitarie per le loro idee. Eppure quello che è diventato santo è il santo; mica il biografo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *